Trova uno psicologo: guida per scegliere il professionista giusto per te

Gen 10, 2023

Se stai cercando uno psicologo, probabilmente hai bisogno di aiuto per affrontare una difficoltà emotiva o psicologica che stai attraversando. Trovare il professionista giusto può essere un compito impegnativo, ma seguendo alcuni semplici consigli puoi essere sicuro di scegliere uno psicologo qualificato e adeguato alle tue esigenze.

Come trovare uno psicologo

1. Verifica le credenziali

Innanzitutto, è importante verificare che lo psicologo che hai scelto abbia i requisiti professionali necessari per esercitare la professione. In Italia, per esercitare la professione di psicologo è necessario avere una laurea in psicologia e iscriversi all’Albo degli Psicologi. Verifica quindi che lo psicologo che hai scelto sia iscritto all’Albo e che abbia le competenze e l’esperienza necessarie per aiutarti. Oppure, su Psicologo Vicino puoi trovare tutti professionisti regolarmente iscritti all’Albo.

2. Controlla le aree di intervento

Non tutti gli psicologi e psicoterapeuti sono uguali: ogni professionista, per formazione, esperienza e attitudine, è competente nel trattare alcune problematiche rispetto ad altre.

Dunque, una volta individuato uno psicologo qualificato, è importante valutare se il professionista sia adeguato alle tue esigenze. Ad esempio, se stai cercando uno psicologo per un problema specifico come l’ansia o il lutto, potrebbe essere utile cercare uno psicologo che abbia esperienza proprio in quel campo specifico.

3. Valuta l’approccio terapeutico

Un altro aspetto da valutare prima si scegliere lo psicologo è il tipo di approccio terapeutico.

Scegliere il giusto approccio terapeutico dipende dalle tue esigenze specifiche e dalle tue preferenze. Ci sono diversi tipi di approcci terapeutici tra cui scegliere, ognuno dei quali si concentra su diversi aspetti della tua vita e della tua mente.

Uno dei modi più comuni per scegliere un approccio terapeutico è considerare il problema o la difficoltà che si sta affrontando. Ad esempio, se stai lottando con problemi di ansia, potresti scegliere un approccio cognitivo-comportamentale, che si concentra su come i pensieri, le emozioni e le azioni influiscono l’uno sull’altro e come modificare questi per migliorare il benessere. Se, invece, si sta lottando con problemi di relazioni interpersonali potrebbe essere più indicato un approccio psicodinamico che considera gli aspetti inconsci e relazionali.

Oltre a considerare il problema specifico, è importante anche valutare le tue preferenze personali in termini di tipo di terapia. Ad esempio, alcune persone preferiscono un approccio più strutturato, come la terapia cognitivo-comportamentale, mentre altre preferiscono un approccio più aperto e meno strutturato, come la terapia centrata sulla persona.

Inoltre, è importante anche considerare la relazione che si instaura con il terapeuta. L’alleanza terapeutica è un fattore chiave per il successo della terapia, se ti senti a tuo agio e puoi avere una comunicazione aperta con il tuo terapeuta, probabilmente l’approccio gruppoanalitico sarà più efficace per te.

4. Considera la disponibilità

Un altro fattore da considerare nella scelta dello psicologo è la disponibilità e la comodità dell’appuntamento. Verifica se lo psicologo che hai scelto offre sedute online o se è disponibile presso uno studio nella tua zona. Inoltre, considera anche gli orari di apertura dello studio e la frequenza delle sedute: se hai un impegno lavorativo o scolastico, potrebbe essere più comodo scegliere uno psicologo che offre sedute nel tardo pomeriggio o in serata.

5. Chiedi il prezzo della seduta

Infine, non dimenticare di valutare anche il costo delle sedute. Alcuni psicologi offrono tariffe agevolate per studenti o per chi ha difficoltà economiche, quindi non esitare a chiedere informazioni in merito.

Conclusioni

Una volta che hai capito quali sono le caratteristiche che deve avere, puoi trovare uno psicologo con quel profilo con un po’ di fortuna grazie al consiglio del medico o con il passaparola di persone fidate, oppure grazie a portali di psicologi online che permettono di filtrare la ricerca per zona, aree di intervento e approccio terapeutico.

In ogni caso, qualunque sia il modo in cui riesci a trovare uno psicologo giusti per te, è importante che tu sia a tuo agio con il professionista e che ti senti libero di chiedere ulteriori informazioni o di interrompere la terapia se non sei soddisfatto.